0.png1.png0.png6.png0.png8.png

Sito Web Ufficiale Amazon - IBS - Mondadori Store

"Meglio fare le notizie che riceverle; meglio essere un attore che un critico."

Nel nome dei Grimm, finalista a La Notte dei Libri 2016

Come c’era da aspettarsi, la finalissima del contest letterario La Notte dei Libri 2016 è stata un grande successo; tanto pubblico da finire i posti a sedere e rimanere in piedi. L’evento è stato organizzato dalla casa editrice Il Viandante e ospitato dal Lido Asteria a Francavilla al Mare. Alessio Masciulli ed Arturo Bernava sono stati i moderatori. Gli interventi musicali sono stati gestiti dal batterista Francesco Mangifesta.


I 15 finalisti, per accedere all’evento, si sono dovuti distinguere in una gara a colpi di likes su facebook durata più di un mese. Dei 33 autori in gara, hanno staccato il pass per Francavilla i seguenti 15:
Francesco Ricci (1045), Tania Santurbano Stetari (834), Mimma Leone (691), Marco Tabellione (668), Colomba Rosato (331), Annarita Stella Petrino (274), Andrea Magno (246), Daniela D'Alimonte (241), Cristina Guarino (232), Claudio Spinosa (228), Francesco Di Paolo (220), Sonia Iris Bucciarelli (207), Marina Nunziato (167), Tamara Casati (159) e Carmela Santulli (157).

Durante la finale, gli autori hanno dovuto presentare il loro libro in soli tre minuti. L’obiettivo era quello di conquistare prima la giuria tecnica e poi quella popolare.

Francesco Di Paolo ha partecipato con Nel nome dei Grimm ed è stato lo scrittore più giovane nella competizione. Buona performance la sua, che in soli 4 punti salienti ha snocciolato una sintesi ben congeniata: lettura del libro come macchina del tempo per i ricordi; Adam e la sua ricerca della felicità; il gioco di Fato e i suoi mostri folkloristici; le insidie della nemesi Gilgamesh e degli altri immortali.

Trionfatrice della serata è stata Marina Nunziato, autrice di Nel cuore un milione di stelle. La stessa ha devoluto il suo premio di € 600 alla simpaticissima collega Maria Assunta Scipione, autrice di Sinte… la fija me’!! (subentrata al posto di un partecipante assente). Un gesto davvero davvero straordinario che ha reso La Notte dei Libri ancora più magica ed emozionante.