0.png1.png0.png6.png0.png8.png

Sito Web Ufficiale Amazon - IBS - Mondadori Store

da Fantasy Magazine per Nel nome dei Grimm


Fantasy Magazine è il primo fanta-portale per gli appassionati del genere. E' il più grande sito italiano a carattere giornalistico dedicato al mondo del fantasy. Lanciato dall'associazione Delos Books, e curato inizialmente da Franco Clun e Riccardo Coltri e poi solo da Clun, è diventato ben presto il punto di riferimento che consente ai lettori di vivere fino in fondo la passione per il genere fantasy in tutte le sue sfaccettature: letteraria, cinematografica, artistica. Da marzo 2009 la rivista è diretta da Emanuele Manco.

La presentazione

La Alcheringa Edizioni nella collana Le rose del deserto ha pubblicato un romanzo dal titolo Nel nome dei Grimm (2015) opera dello scrittore Francesco Di Paolo. Di seguito riportiamo la parte iniziale del romanzo ove il protagonista dichiara: "Il mio nome è Adam e sono il figlio del niente. Non credo di essere mai nato; ci sono sempre stato, suppongo. Di me ho sempre ignorato sia il dove sia il come, il quando o il perché. Quello che invece ho sempre saputo è che non avrei mai conosciuto la morte. Sono destinato a vivere in eterno; a fuggire da ogni limite del tempo". La copertina del romanzo e i disegni in bianco e nero che il lettore trova nelle pagine interne sono opera dell’autore che inoltre dichiara, che essendo un grande appassionato di fantasy storico, fantasy dark e di storia dell’arte, il suo romanzo nasce da una commistione cervellotica di tutte queste passioni.

La quarta di copertina

Il manoscritto "Nel nome dei Grimm" è un fantasy illustrato che si divide in due parti: “Le tre vite dell’immortale” e “Ne rimarrà uno soltanto”. Entrambi i racconti hanno come protagonista un uomo senza inizio né fine, Adam, alle prese con tre differenti avventure. Nella prima parte Adam deve rivivere tre storie dei Grimm con lo scopo di farle concludere a lieto fine. Fa tutto parte di un gioco diretto da Fato, un’entità misteriosa incontrata nel pozzo dei desideri. In palio viene messo il premio che Adam anela di più: la possibilità di diventare mortale. Come rovescio della medaglia, se mai dovesse fallire, finirà nell’oblio del Nulla Eterno per il resto dell’eternità. Nella seconda parte Adam viene a conoscenza di una nuova realtà: non è l’unico immortale. Entra in contatto con altri esponenti della sua stirpe e si scontra con il più cattivo e feroce di tutti, Gilgamesh, lo stesso di cui tratta l’omonimo poema in lingua sumera. Perché Adam possa batterlo, decide di portarlo con sé nel pozzo dei desideri. La sua speranza è quella di lasciarlo imprigionato nel Nulla Eterno, battendolo allo stesso gioco con cui si cimentò in precedenza con Fato.

L'autore

Francesco Di Paolo è nato ad Atri nel 1987 e vive a Sambuceto, una piccola frazione del comune di San Giovanni Teatino. Laureatosi con il massimo dei voti in Beni Culturali nel Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, ha svolto diversi scavi archeologici dentro e fuori nazione. Autore di Nel Nome dei Grimm (Alcheringa, 2015) è un cultore del genere fantasy storico e dark fantasy, nonché grande appassionato di storia dell’arte e cultura umanistica. Oltre alla scrittura creativa, i suoi altri amori sono il disegno manuale e la web grafica.